It is the top of the page. Skip the menu move to the content.
Kibitan Animation
Home > Sicurezza alimentare > Sicurezza alimentare > D&R - monitoraggio di sostanze radioattive nei prodotti agricoli

D&R - monitoraggio di sostanze radioattive nei prodotti agricoli

2016年11月29日更新 aggiornamento

Le Domande Poste Frequentemente sono compilate in formato D&R.
Cliccare su ciascuna domanda per leggere la rispettiva risposta.

1. Come viene testata la radioattività dei prodotti agricoli (e simili)?

Boy
Woman

La Prefettura di Fukushima ha creato un sistema per il quale solo prodotti agricoli sicuri possono essere distribuiti e consumati, conducendo controlli delle radiazioni secondo le linee guida nazionali del Monitoraggio Ambientale delle Radiazioni dei Prodotti Agricoli, Forestali e Marini in Situazioni di Emergenza. Inoltre, i coltivatori e gli allevatori di ogni area di produzione sottopongono a test volontari sulle radiazioni i loro prodotti, incluse tutte le sacche di riso.

Il Monitoraggio Ambientale delle Radiazioni dei Prodotti Agricoli, Forestali e Marini in Situazioni di Emergenza è stato condotto dai governi delle prefetture, inclusa Fukushima, basandosi sui "Concetti dell'Implementazione e dell'annullamento sui prodotti e nelle aree sottoposte al piano di ispezione e alle restrizioni sulle spedizioni", determinati dal Quartier Generale della Risposta all'Emergenza Nucleare (in cui il Primo Ministro agisce come Direttore Generale).

Basandosi su queste linee guida, la prefettura ha stabilito un piano di campionamento e sta mettendo in atto la raccolta dei campioni e la loro misurazione.

I risultati del monitoraggio sono resi pubblici sulla pagina della prefettura, oltre che in aggiornamenti forniti dalla stampa.


2. Che tipo di prodotti viene monitorato?

Boy
Woman

Parlando dei prodotti agricoli, forestali e ittici, coltivati e raccolti nella Prefettura di Fukushima, i target dei test sono tutti quei prodotti agricoli, forestali eittici destinati alla spedizione e alla vendita.

Nel 2015 sono stati condotti test su 496 beni, inclusi i cereali,la verdura, la frutta, i prodotti d'allevamento e marini.

Riferimento: Gruppi alimentari elencati per numero di beni e numero di test (FY2015)

Gruppi alimentari Numero di oggetti Numero di ispezioni
Cereali ※Riso integrale 1 9
Altri cereali 13 2,724
Verdura e frutta 264 4,585
Prodotti d'allevamento Latte crudo 1 413
Carne 5 3,969
Uova di gallina 1 144
Erba dei pascoli e foraggio - 1,148
Prodotti ittici 149 9,215
Piante e funghi selvatici commestibili 59 1,562
Altro 3 86
Totale 496 23,855

Link relativi


3. Come vengono stabiliti i valori di riferimento (limiti standard) delle sostanze radioattive nei prodotti agricoli?

Boy
Woman

I limiti standard (valori di riferimento) per le sostanze radioattive negli alimenti, inclusi i prodotti dell'agricoltura, sono stati stabiliti a 1 mSv o meno all'anno dalla Legge sulla Salute dei Prodotti Alimentari Giapponesi. Di conseguenza l'impatto della radioattività contenuta nel cibo consumato nel corso della vita è mantenuto a livelli sufficientemente bassi.

I limiti standard del cesio radioattivo sono stabilliti rispettivamente per "acqua potabile", "latte", "cibo per neonati" e "alimenti generici", in base all'assunzione degli alimenti.

Limiti standard per le sostanze radioattive stabiliti dalla Legge sulla Salute dei Prodotti Alimentari.

Gruppi alimentari valori di riferimento (Bq / kg)
Acqua da bere (potabile) 10
Latte 50
Prodotti alimentari generici 100
Cibo per neonati 50

Link relativo


4. Sono controllati altri radionuclidi oltre al cesio radioattivo?

Boy
Woman

I limiti standard nazionali delle sostanze radioattive negli alimenti, come i prodotti agricoli, sono stati stabiliti per il radiocesio, che rappresenta la maggiore quantità di radionuclidi rilasciati dalla Centrale Nucleare Daiichi di Fukushima della TEPCO, ma nei fatti sono stati presi in considerazione tutti quei radionuclidi con una emivita di più di un anno.

I limiti standard per il radiocesio erano stati fissati ad un margine precedente prendendo in considerazione la percentuale contribuita dagli altri nuclidi, così che l'esposizione aggiuntiva alle radiazioni non superi l'1 mSv annuo, anche nel caso che altri nuclidi si ritrovino in alimenti quali i prodotti agricoli.


5. I prodotti agricoli (e simili) contenenti sostanze radioattive sopra ai limiti standardvengono distribuiti?

Boy
Woman

Nel FY2015, sono stati trovati 18 casi (0,08% del totale) che superavano i limiti standard.

Durante il FY2014 sono stati registrati 113 casi (0,4% del totale) e nel FY2013 ne sono stati tovati 419 casi (1,5% del totale). Questi risultati mostrano una tendenza al ribasso sia nei numeri che nelle proporzioni.

I numeri di casi nei prodotti agricoli, forestali eittici testati secondo il monitoraggio di emergenza sulle radiazioni ambientali

2013 2014 2015
Numero di ispezioni Casi in cui il livello di riferimento è stato superato Numero di ispezioni Casi in cui il livello di riferimento è stato superato Numero di ispezioni Casi in cui il livello di riferimento è stato superato
Riso integrale 629 28 2 0 9 2
Cereali (ad esclusione del riso integrale) 4,483 55 2,473 2 2,724 2
Verdura e frutta 5,806 0 5,850 0 4,585 0
Latte crudo 405 0 408 0 413 0
Carne 4,888 0 4,319 0 3,969 0
Uova di gallina 133 0 140 0 144 0
Erba dei pascoli e foraggio 2,387 19 1,527 11 1,148 0
Prodotti ittici 8,519 237 9,688 75 9,215 7
Piante e funghi selvatici commestibili 1,457 80 1,564 25 1,562 7
Altro 63 0 70 0 86 0
Totale 28,770 419 26,041 113 23,855 18

6. Quanti prodotti agricoli (e simili) contenenti sostanze radioattive oltre il limite standard sono stati identificati attraverso il monitoraggio?

Boy
Woman

In base alla Legge sulle Misure Speciali a Proposito della Sicurezza in caso di Emergenza Nucleare e alla Legge sulla Salute degli Alimenti, che concernono i beni che superano i limiti standard di sostanze radioattive nei prodotti agricoli, il governo nazionale emana ordini di restrizione, oppure il governo della prefettura può richiedere autolimitazioni, per le spedizioni provenienti da ogni area di produzione (ad esempio, la presente o la passata municipalità, e in aggiunta le acque, i laghi e i bacini idrici sono inclusi quando si parla di prodotti marini). In questa maniera è prevenuta la distribuzione dei prodotti delle aree colpite.

I risultati del monitoraggio in tutto il paese sono visibili sul sito che si occupa dei risultati dei test delle sostanze radioattive negli alimenti (pagina del Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare).


7. I prodotti agricoli (e simili) contenenti sostanze radioattive inferiori al limite standard sono davvero sicuri?

Boy
Woman

I limiti standard attuali sono stati stabiliti dal governo nazionale per assicurarsi che gli effetti sulla vita delle sostanze radioattive nei prodotti agricoli e simili siano mantenuti ad un livello sufficientemente basso e sicuro (una dose annuale di 1 mSv o inferiore) anche in caso essi siano consumati regolarmente.

D'altra parte, anche se la comprensione del rischio dell'esposizione a basse radiazioni è ancora da considerarsi incompleta, gli effetti di dosi basse inferiori ai 100 mSv sono ritenuti così minimi che non possono essere verificati scientificamente.


8. Come sono stabilite le restrizioni alle spedizioni e come sono sollevate, basandosi sui risultati del monitoraggio?

Boy
Woman

Quando in risposta al monitoraggio viene trovato un prodotto agricolo contenente cesio radioattivo che superi il limite standard, la prefettura emana immediatamente una richiesta di autolimitazione delle spedizioni alla municipalità che ha prodotto quel bene.

Successivamente, viene portato avanti un esame aggiuntivo del bene rilevante all'interno della località in cui vige l'autolimitazione e nelle aree circostanti, e il governo nazionale (il Quartier Generale della Risposta all'Emergenza Nucleare) decide la necessità di imporre restrizioni sulle spedizioni e quale zona ne debba essere affetta.

Per sollevare le restrizioni, sono condotti test specifici nella categoria di quel prodotto. Per esempio, nel caso delle verdure, il cesio radioattivo è misurato in più di tre località all'interno di ogni municipalità.

Per sollevare le restrizioni sulle spedizioni, ciò può essere fatto solo quando i risultati dei test del mese immediatamente precedente siano tutti pari o inferiori al limite standard, e quando ci si può aspettare che i risultati successivi non superino quegli stessi limiti standard.

Diagramma di flusso del processo, dal monitoraggio del prodotto al sollevamento delle restrizioni sulle spedizioni

From monitoring to lifting restrictions flowchart

In base a :"Considerazioni riguardo l'implementazione e l'annullamento degli oggetti e delle aree soggetti al piano di ispezione e restrizioni alle spedizioni" (revisione emessa dal Quartier Generale per la Risposta alle Emergenze Nucleari, 20 marzo 2015)


9. Quale è la differenza tra "restrizione delle spedizione" e "autolimitazione delle spedizioni"?

Boy
Woman

Le restrizioni della distribuzione sono delle istruzioni emanate dal governo nazionale (Quartier Generale della Risposta all'Emergenza Nucleare), mentre l'autolimitazione della distribuzione è una richiesta formulata dal governatore della prefettura.

Quando, come risultato del monitoraggio del governo della prefettura, viene trovato un prodotto agricolo contenente cesio la cui radioattività superi i limiti standard, la prefettura emana immediatamente una richiesta di autolimitazione delle spedizioni alla municipalità dove quel bene è stato prodotto.

Il governo nazionale (Il Quartier Generale della Risposta all'Emergenza Nucleare) decide quando e quali restrizioni alle spedizioni sono necessarie in quella particolare zona. Ciò avviene dopo la conferma delle condizioni dei test sul bene rilevante all'interno della località sottoposta alla richiesta di autolimitazione e anche nelle aree circostanti.


10. Sotto gli accordi che regolano la restrizione e l'autolimitazione delle spedizioni, quali sono le differenze tra la "raccolta" (la "pesca" per quanto riguarda gli alimenti marini), "la spedizione" e il "consumo"?

Boy
Woman
Autolimitazione nella raccolta
Il governo della prefettura richiede l'autolimitazione ai produttori agricoli nella raccolta di alcune verdure, frutta e cereali.
Indipendentemente dallo scopo, che può essere anche l'uso privato, la spedizione o la vendita, è richiesta l'autolimitazione nella raccolta dei prodotti in questione.
Autolimitazione nella pesca
Il governo della prefettura richiede l'autolimitazione ai pescatori nelle acque interne nei casi di alcuni pesci specifici (pesci di acqua dolce, etc.).
L'autolimitazione è richiesta nella pesca di prodotti marini, inclusa nella pesca a lenza.
Restrizione del consumo
Il consumo di verdure e di alcuni funghi è ristretto dal governo nazionale.
Si intende restringere il consumo di alcuni tipi di funghi selvatici.
Limitazione delle spedizioni
Nel caso delle spedizioni, sono stati emanati ordini di restrizione dal governo nazionale o sono stati richiesti dal governo della prefettura.
Va osservato che, oltre ai beni che devono essere spediti a mercati o negozi al dettaglio per essere venduti, sono considerati "spedizioni" anche quei beni distribuiti gratuitamente.

11. Attualmente quali prodotti dell’agricoltura sono regolati dalle restrizioni e dall'autolimitazione delle spedizioni?

Boy
Woman

A seconda dei risultati del monitoraggio, i prodotti agricoli nominati nelle richieste di astenzione del consumo e della spedizione, possono essere aggiornati in qualsiasi momento.

Nella Prefettura di Fukushima, le informazioni sui prodotti agricoli etc., sottoposti a restrizioni e autolimitazioni sono rese pubbliche sulla pagina del sito.

Si prega di guardare qui per informazioni sui beni e le aree dove i prodotti agricoli sono soggetti a richieste di astensione dal consumo e dalla spedizione.


12. Parlando delle verdure che non possono essere spedite per via delle restrizioni alle spedizioni, quali sono le problematiche legate al consumo personale?

Boy
Woman

Per quanto riguarda le verdure e simili sotto restrizione alle spedizioni, è sconsigliato anche il consumo.

Si deve notare tuttavia che per il consumo privato delle verdure si può eseguire un semplice test delle sostanze radioattive. Per maggiori informazioni, si prega di contattare i rispettivi uffici municipali.